Pascal Quignard. Frammenti di una lingua impronunciabile

Pascal Quignard. Frammenti di una lingua impronunciabile

di Jana Altmanova

Il vasto corpus testuale costituito dalle numerose e variegate opere di Pascal Quignard, il più classico degli scrittori postmoderni del panorama letterario francese, rappresenta sia oggetto di interesse per la critica letteraria, sia inesauribile fonte di analisi e riflessione per chi indaga gli aspetti più prettamente linguistici e metalinguistici della letteratura, poiché la lingua, matrice di quest'ultima, le conferisce un colorito chiaro e una trama precisa. Quignard sfida la lingua nella sua valenza di significazione, indagando sulle parole e sul loro rapporto con la realtà designata e con la verità espressiva; tenta una risemantizzazione e ricategorizzazione del suo mondo percettivo e conoscitivo, seguendo dei parametri individuali, e dunque arbitrari, per quanto motivati nelle svariate forme e combinazioni all'interno della sua opera, quasi a voler ricreare un'immagine riflessa della lingua, ritenuta strumento arbitrario e inaffidabile.