Napoleone e i Bonaparte

Napoleone e i Bonaparte

di David Stacton

Napoleone aveva una famiglia tanto numerosa quanto ingombrante: una madre, un lontano zio, quattro fratelli, tre sorelle, due mogli, un figlio, due figli illegittimi, un figlio adottivo, una figlia adottiva, un nipote adottivo di secondo grado, trentadue nipoti di sangue. Senza contare i figli del figlio adottivo Eugenio e altri vari nipoti. I Napoleonidi furono quanto di più turbolento e intollerabile si possa immaginare: litigiosi, avidi, nevrastenici, di dubbio comportamento e di ancor più dubbia moralità recavano in sé l'impronta di un'epoca e la trasmisero, di discendente in discendente, attraverso i decenni successivi. Dall'orgogliosa e insopportabile Madame Mère fino agli ultimi esponenti di una dinastia che, nel XX secolo, contava ancora circa duecentottanta discendenti, una saga memorabile che si dipana, senza soste, dal primo Napoleone fino a Sant'Elena. Gli avvenimenti e i protagonisti si intrecciano in una continua e imprevedibile girandola in cui pubblico e privato si mescolano condizionandosi a vicenda e a volte determinando i grandi eventi storici del XIX secolo.