Tracce di vino: Fumin – Valle d’Aosta

Tracce di vino: Fumin – Valle d’Aosta

Tracce di vino rosso

Tracce di vino

Vitigno: Fumin
Uva a bacca: Rossa
Regione : Valle d’Aosta

Il velo di pruina sull’acino, il colore tra il grigio fumo e il blu opaco dell’uva, la nota “fumé” del vino: dal grappolo al bicchiere, il Fumin mantiene le promesse del suo nome. Vitigno a bacca rossa di montagna, autoctono della Valle d’Aosta, lo si coltiva nella zona tra Saint Vincent e Villeneuve a sinistra della Dora Baltea, anche in terreni di forte pendenza, oltre i 600 metri di altitudine, o nelle vigne vecchie di Aymavilles, insieme al Petit Rouge.

Il Fumin è un vitigno difficile, sensibile alle variazioni del microclima, che matura molto tardi. Un tempo il Fumin veniva utilizzato per apportare colore e acidità ai vini di pronta beva ma la tendenza contemporanea è quella di vinificarlo in purezza, ottenendo un vino corposo, ricco e longevo, che necessita di una maturazione di almeno due o tre anni, con buona predisposizione all’affinamento in legno di rovere.

Fumin Valle d'AostaIl vino ha colore rosso porpora che tende al rubino con l’invecchiamento; al naso è intenso e a seconda dell’interpretazione del viticoltore può risultare più vegetale nelle vendemmie anticipate, ma c’è chi lo lascia in pianta fino a novembre, e addirittura procedono verso un appassimento di due o tre settimane in celle che rende il vino più aggraziato nel complesso. Il gusto è ampio, morbido, complesso, con buona acidità, persistenza notevole e un elegante tannino che lo rende corposo.

Marco Negro
Sentieri di vino