Mungitura, nobile arte che ora ha un campione mondiale

Mungitura, nobile arte che ora ha un campione mondiale

di -
Mungitura

Se il latte è vita, mungerlo è attingere direttamente ad essa. In una parola una nobile arte, anche se sempre più spesso questa mansione viene ora affidata a macchine ad hoc. C’è però chi non vuol perdere quella tradizione che è il primo passo di una filiera che poi porterà in tavola formaggi meravigliosi.

Per questo in Bergamasca è nato persino un ‘Campionato mondiale di Mungitura’ e a Lenna, in Val Brembana, interesse e curiosità per questo evento sono cresciute a tal punto che dopo la fortunata prima edizione si è subito deciso di fare il bis.

Gianmario Ghirardi
Gianmario Ghirardi

Alla fine però il vincitore, anche a un anno di distanza, è stato sempre lo stesso: Gianmario Ghirardi, ragazzotto camuno di Malonno che fa il contadino ma anche l’operaio e che ha munto in due minuti, dalla sua fedele vacca Mirka, quasi 9 litri di latte, poco meno del record stabilito l’anno prima. Ma quello che ha più stupito è vedere tanta gente, anche moltissimi bambini, saliti fin quassù, in questo remoto angolo di Val Brembana, per vedere il primo atto di come nasce la filiera del formaggio: cose ormai sempre più rare per i piccoli studenti che vivono nelle grandi città, ma assolutamente da ribadire con forza in occasioni come questa, che sono il miglior spot contro chi vuole, come una certa Europa, imporre il latte in polvere per fare formaggi anche ai nostri malgari.

Questo strano Mondiale ha comunque avuto un successo inaspettato e sicuramente, visti i numeri, nel 2016 potrà rivivere una sua terza puntata: in gara si sono sfidati infatti ben 37 concorrenti provenienti da Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Trentino Alto Adige, Basilicata, Puglia e Sardegna, ma anche da Olanda (presente un ottantenne già campione di mungitura nei Paesi Bassi!), India (famosa per i suoi contadini-mungitori) e Romania.

Prima tra le donne si è riconfermata la bresciana Sofia Caratti, 46 anni, che ha munto in due minuti 4,5 litri di latte, mentre i bergamaschi padroni di casa si sono consolati col titolo dei giovani under 18 grazie ad Alberto Ronzoni ragazzo di San Pellegrino.

Maurizio Ferrari
giornalista e assaggiatore Onaf