Regula Stüdli: un design ricco di natura

Regula Stüdli: un design ricco di natura

Le foglie e i boccioli sono gli elementi centrali dei disegni di Regula Stüdli. Per più di un decennio, ha deliziato i clienti di un celebre produttore tessile con la sua passione verso tutto ciò che è floreale.

I decori ‘Fleurs Sauvages’ e ‘Pink Rose’ che Regula Stüdli ha ideato per Rosenthal, impressi sulla candida porcellana, sono diventati presto dei bestseller. La nuova creazione ‘Les Fruits du Jardin soddisfa i nostri desideri per un clima caldo. Nella nostra intervista, la designer svizzera parla del suo concept di design, della sua infanzia, e del suo amore per la natura.

La natura ha un ruolo prominente nelle sue opere. Come spieghi la tua personale predilezione verso tutto ciò che è floreale? 

«Da bambina ho passato tanto tempo a stretto contatto con la natura. Avevamo il nostro giardino, coltivavamo verdure e rimanevamo incantati dallo splendore dei boccioli. Il mio responsabile presso la celebre azienda tessile Jakob Schlaepfer a St. Gallen aveva delle meravigliose aiuole, di lì l’ispirazione. È stato lui a incoraggiarmi e a suggerirmi di sviluppare questa affinità verso il mondo floreale. È proprio da questa esperienza che devo il mio stile».

I fiori sono il tuo soggetto principale. Cosa ti affascina di loro e hai una passione per un particolare fiore?

Les Fruits du Jardin«Ho un grandissimo rispetto per la natura in generale. I fiori rubano lo sguardo con la loro geometria, il loro gioco di luce/ombre e sono caratterizzati da stupefacenti sfumature di colori, che immancabilmente cambiano per via dei raggi del sole. Ho una passione particolare per i papaveri rossi. Come se fosse una pianta pioniera, è stata una delle prime a conquistare terre incolte e suoli aridi. Sebbene siano fiori semplici, i papaveri sono incantevoli con i loro colori intensi e affascinanti per la loro fragilità».

Hai qualche ricordo particolare verso Rosenthal?

«Sono cresciuta con ‘Lotus’ di Rosenthal, una delle collezioni più note disegnate da Björn Wiinblad. Mia madre apparecchiava la tavola delle occasione con queste porcellane. Attribuisco a questa immagine la mia passione per i rituali importanti».

Come fai a sviluppare le tue composizioni floreali?

«Catturo lo stupore della natura con la mia macchina fotografica, successivamente modifico le immagini avvalendomi di alcuni programmi di grafica su computer e inizio a comporre disegni di nature morte, con colori più o meno intensi. Per me è fondamentale catturare non solo la bellezza dei fiori nelle mie composizioni ma dare vita ad atmosfere intense. I fiori, nella loro breve vita, sono in un’evoluzione continua sia per quanto riguarda il colore che l’aspetto. Mi sforzo di incorporare nei miei progetti questi momenti, dalla sbocciatura, alla fioritura e, infine, alla morte Una volta che ho scelto le immagini floreali, le fondo insieme creando nuove e originali composizioni. Il mio design si basa su un dialogo flessibile e costante tra me e le immagini».

Les Fruits du JardinA cosa hai dato più importanza quando hai progettato la collezione di tazze ‘Belles Fleurs’?

«Fiori e boccioli sono il punto focale dell’intera collezione di tazze di porcellana ‘Belles Fleurs’. Il design desidera includere elementi moderni, ampliando il canone stilistico. Ho pensato a un elemento sorpresa inserendo in ‘Belles Fleurs’ un decoro a contrasto sui manici delle tazze. Un disegno geometrico che rappresenta composizioni floreali e boccioli. Giallo, corallo, rosso-viola, rosa, verde e blu sono i colori che ho scelto per il mood della collezione. Quattro candele profumate, legate alle essenze tipiche di ogni stagione, completano la collezione che, risvegliando i sensi, ci traspone in un magnifico paradiso floreale».

Cosa ti ha spinto a utilizzare i limoni nel nuovo design ‘Les Fruits du Jardin’?

«Ho dei ricordi bellissimi legati a una vacanza che ho fatto sull’isola di Procida nel mar Mediterraneo. Gli alberi di limoni, la vegetazione rigogliosa e il blu profondo del mare mi hanno lasciato un segno nella mia memoria. Limoni, allori e foglie di palma sono gli elementi decorativi centrali attorno ai quali ho sposato piccoli boccioli floreali. Ogni volta che guardo questa collezione, con il suo decoro caldo e sensuale, rivivo l’atmosfera mediterranea che ho vissuto su quell’isola. ‘Les Fruits du Jardin’ è la mise en place ideale sia per interni, sia per esterni».

Naturalmente,  anche tu dai un grande valore allo stile della tua tavola quando hai degli ospiti a casa. Raccontaci, come decori la tavola?

«Sistemo piccoli disegni di natura morta ispirati al momento dell’anno in cui svolgo la cena, decorando così la tavola senza aggiungere vasi o centrotavola. A casa mia a Thurgau, vicino al lago di Costanza, mi piace mescolare la collezione Rosenthal ‘TAC’ con dei vecchi e preziosi bicchieri di famiglia, appartenevano a mia nonna e prima di lei alla mia bisnonna».

Regula Stüdli 
Una dei più noti designer tessili svizzeri. Dopo di aver studiato presso l’Università di Arte e Design di Zurigo, ha continuato a lavorare nel design creativo per oltre un decennio a St. Gallen presso la celebre azienda tessile Jakob Schlaepfer. Dal 2012 ha iniziato a creare decori per Rosenthal, collaborando in qualità di designer freelance. Vive e lavora come nella regione svizzera del Lago di Costanza.

a cura di Rosenthal GmbH