Clementina di Calabria IGP

Clementina di Calabria IGP

Agrumeto

Siamo in Calabria, una splendida regione bagnata da due mari, lo Ionio e il Tirreno. È proprio sulla punta dello stivale, la Calabria, all’estremo sud dell’Italia. Più a sud c’è solo la Sicilia, separata dallo stretto di Messina.

La natura è indubbiamente uno dei punti di forza di questo territorio: si può passare dai litorali sabbiosi alle suggestive coste rocciose, lambiti da un mare cristallino che offre colori e profumi impareggiabili, accarezzati dal sole in un clima accogliente; ci si può addentrare nell’entroterra per scoprire una natura selvaggia e incontaminata, dove ai boschi e alle distese di verde si alternano laghi e cascate così belli e inaspettati da togliere il fiato. Ci si po’ far rapire dai tantissimi piccoli borghi arroccati sulle alture rocciose, o andare alla scoperta del passato di questa regione, culla della Magna Grecia, dove gli antichi insediamenti, le chiese, i monasteri, i castelli e i palazzi testimoniano secoli e secoli di storia.

In tutto questo ‘vedere’ c’è anche tanto da ‘respirare’. Ci si può inebriare con i mille profumi e sapori che solo la Calabria sa offrire, in un mix di mare, montagna e campagna, di secoli di storia attraversati da popoli e culture diverse che hanno lasciato traccia nelle coltivazioni, nelle tradizioni enogastronomiche, nei costumi della gente, nel folclore, nell’aria che si respira.

Tra tutti questi sentori se ne distingue chiaramente uno, quello che proviene dagli agrumeti, che tra il verde della terra e il blu del mare occupano 30.000 ettari di terreno, buona parte dei quali sono dedicati alla coltivazione della Clementina di Calabria IGP.

È un frutto prezioso la Clementina, di piccole dimensioni, gradevolissimo, nato dall’incrocio tra l’arancio e il mandarino. La sua coltivazione, diffusa a partire dal 1950, è legata al territorio calabrese ed in particolare ad alcuni ambiti ed ambienti specifici, seguendo un principio semplice ma determinato: un frutto per essere davvero buono deve essere prima di tutto sano. La terra fertile affacciata sul mare e protetta dalle montagne, il clima mite e costante, le caratteristiche del territorio, permettono al frutto di sviluppare appieno le sue peculiarità qualitative e di maturare molto precocemente, a partire dai primi di ottobre.

ClementinaLa buccia della Clementina di Calabria è accattivante, promessa di un frutto squisito: di colore arancione vivo, è ricca di ghiandole che contengono oli aromatici profumati. Si caratterizza per l’assenza di semi ed è facile da sbucciare; la sua polpa è molto succosa, di sapore dolce e aromatico, con un ottimo equilibrio fra zuccheri e acidi.

Ci sono diverse varietà di Clementina di Calabria IGP:

  • Comune
  • Fedele
  • Hernandina
  • Marisol
  • Nules
  • Spinosa
  • SRA 63
  • Tardiva

Le Clementine vengono raccolte a mano nei mesi tra novembre e marzo, ma alcune varietà si raccolgono già a partire da ottobre. Successivamente vengono divise in base alle dimensioni e, quindi, conservate a bassa temperatura fino al momento in cui vengono messe in commercio sfuse o confezionate.

La Clementina di Calabria IGP, oltre ad essere buona, è davvero sana. È rinfrescante, diuretica e possiede un elevato contenuto di zuccheri disponibili. In cucina, può essere consumata al naturale o impiegata per preparare succhi, sciroppi, sorbetti, marmellate.

Il frutto è utilizzato anche in cosmesi nella preparazione di lozioni tonificanti e maschere per la pelle.

La Clementina di Calabria è un’eccellenza calabrese tutelata e garantita dal Consorzio ‘Clementine di Calabria IGP’.

Il Consorzio garantisce l’impegno dell’intero comparto produttivo verso l’affermazione ed il mantenimento di elevatissimi standard di qualità, regolati da un ferreo disciplinare di produzione che ha codificato i caratteri del prodotto determinatisi nel tempo e gli sforzi degli agricoltori che a partire dalla tradizione coltivano e trattano i prodotti in ossequio ai limiti naturali di accrescimento, produzione e conservazione.

Il marchio IGP garantisce al consumatore la certezza della provenienza e la tracciabilità del prodotto oltre che le specifiche caratteristiche qualitative (assenza di semi, forma e dimensioni, tenore zuccherino, succosità della polpa).

Le Clementine IGP seguono le regole della produzione integrata, un sistema di produzione che per il controllo dei parassiti animali, delle crittogame e delle infestanti, dà la priorità a metodi più sicuri dal punto di vista ecologico, minimizzando l’uso dei prodotti chimici.
 Una garanzia in più per il consumatore che ricerca prodotti buoni, sani e naturali.

Cristiana Gandini