Pasta ‘stabilizzante’: più qualità della vita

Pasta ‘stabilizzante’: più qualità della vita

Guglielmo Buonamici

La nuova pasta funzionale ‘stabilizzante’, presto prodotta dagli Antichi Pastai Milanesi Srl, sarà la prima pasta funzionale immessa sul mercato internazionale.

L’importanza del nuovo alimento deriva dalle sue spiccate proprietà salutistiche in grado di controllare e stabilizzare (da cui il nome ‘pasta funzionale stabilizzante’) i nostri valori lipidemici ematici, sempre più frequentemente fuori norma, determinati prevalentemente da stile di vita condizionato dai pressanti ritmi che la quotidianità ci impone obbligandoci a consumare pasti frugali e assai poco salutari, fuori casa e sottoponendoci a frequenti situazioni stressogene.

Nello specifico gli aspetti salutistici, come brevemente accennato, riguardano prevalentemente la prevenzione delle disfunzioni lipidemiche riconducibili a elevati valori delle lipoproteine a bassa densità, termine comunemente più noto come LDL, ovvero il cosi detto ‘colesterolo cattivo’, ristabilendone i valori corretti e operando un aumento delle lipoproteine ad alta densità, ovvero dell’HDL meglio noto come ‘colesterolo buono’.

Svolge inoltre una significativa azione antiossidante contro i pericolosi radicali liberi che ci minacciano quotidianamente, oltre che di protezione delle arterie e del nostro apparato cardiocircolatorio.

Le azioni svolte dalla nuova pasta stabilizzante sono dovute principalmente al suo contenuto in fitocomplessi, estratti vegetali assolutamente scevri da componenti chimici e da o.g.m., che appunto ne determinano le azioni salutistiche espresse. Da ciò appare evidente l’importanza di tali fitocomplessi che, interagendo nell’insieme, determinano forme sinergizzanti, espressione della funzionalità stessa dell’alimento.

Guglielmo Buonamici
Nel centro studi International Agriproject, il professor Guglielmo Buonamici svolge attività di ricerca scientifica e sperimentazioni nel settore dei novel food, nella nutraceutica e tecnologie alimentari.